Autocertificazione digitale spostamenti, senza stampante

Emergenza Covid-19, spostamenti con la quarantena da Coronavirus.

Una volta entrato il vigore il decreto che obbliga i cittadini a rimanere a casa, tranne i casi in cui è consentito uscire (lavoro, salute, necessità), il Governo ha messo a disposizione online il modulo per l’autocertificazione (o autodichiarazione) da stampare, compilare e portare sempre con sé al di fuori della propria abitazione.

Non si è però pensato a tutte le persone che non possiedono una stampante, in modo da trasformare il documento da formato elettronico a formato cartaceo, e che, data la chiusura di tanti negozi, non possono uscire per usufruire del servizio di stampa erogato da qualche attività commerciale.

Come fare allora per uscire di casa rispettando la legge?

Ci ha pensato Cristian Pibia, che ha avuto la bella (ed utile) idea di creare un modo per avere l’autocertificazione in formato digitale, sullo smartphone ad esempio.

Utilizzando un computer si può andare sul sito internet realizzato appositamente, o scaricare direttamente l’App sul telefonino. Una volta inseriti i propri dati verrà creato un documento digitale in formato pdf, da poter mostrare alle forze dell’ordine.

  • Non è un sistema ufficiale.
  • E’ valido ai fini dimostrativi ed è firmato digitalmente.

Il sistema è molto sicuro, con un alto livello di protezione dei dati. Le informazioni scadranno dopo 30 giorni. Nella prima schermata viene chiesto se si è “privato cittadino” o “Pubblico Ufficiale”. Dopodiché viene richiesto di accettare le condizioni (le informazioni non saranno utilizzate per fini commerciali e non verranno cedute a terzi). Solo le forze dell’ordine possono richiedere tali dati.
Poi si devono inserire i dati anagrafici.

Modulo aggiornato al 17 marzo 2020

E’ completamente gratuito ed è possibile chiedere informazioni scrivendo via email all’indirizzo autodichiarazionespostamenti@gmail.com.

Il sito dove è possibile usufruire del servizio:
https://autocertificazionespostamenti.it (SERVIZIO SOSPESO, su indicazione della Polizia Postale).

Resta comunque valida, come alternativa alla stampa del documento, la scrittura a mano del testo su un foglio bianco, che dovrà poi essere compilato e firmato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *