Tasse Torino: aliquote IMU ed esenzioni

Il Comune di Torino ha confermato le percentuali che verranno applicate alla tassa Imu per quest’anno, comunicate due settimane fa e riportate sul nostro portale web il 29 aprile scorso. Riprendiamo l’articolo contenente tutte le informazioni. Ricordiamo che l’Imu, insieme a Tasi e Tari, forma l’imposta denominata Iuc.

Aliquote ed esenzioni Imu Torino

L’Imu, l’imposta sugli immobili, non dovrà essere pagata per la prima casa (categorie A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7). E’ il caso in cui il proprietario dell’appartamento ha la residenza presso il medesimo.

Ma se sono immobili di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9) allora si dovrà versare l’Imu con l’aliquota pari al 6 per mille (0,6 %). La detrazione, per abitazione principale, sarà di 200 euro.

Altri casi di esenzione Imu

  • Se il proprietario, anziano o portatore di disabilità, non vive nella propria casa ma ha la residenza presso case di cura, istituti sanitari per ricoveri di natura permanente. Tuttavia l’appartamento non dev’essere locato.
  • Se il proprietario è residente all’estero, iscritto all’AIRE e il proprio immobile non risulti locato.
  • Se il proprietario non ha residenza presso l’immobile perché è stato concesso al coniuge in seguito ad una separazione, divorzio, annullamento di matrimonio.
  • Se l’immobile risulta essere delle cooperative edilizie a proprietà indivisa e destinato a “prima casa” del socio assegnatario.
  • Se il fabbricato posseduto da aziende costruttrici risultasse ancora in vendita e non è in affitto.

Imu per appartamenti lasciati a parenti
La casa concessa, gratuitamente, a parenti di primo grado, per i quali risultasse come residenza e abitazione principale, comporta, per i proprietari uno sconto del 50% della base imponibile.

Imu su seconda casa
L’aliquota fissata dal Comune è pari al 10,6 per mille (1,06%).

Risorse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *