Valsusa Filmfest, informazioni prossima edizione

Aggiorniamo questa pagina per segnalare la sospensione dell’edizione 2020 del Valsusa Filmfest, la 24°.

Doveva svolgersi dal 9 al 26 aprile ma, come tutte le altre manifestazioni, è stata rimandata a data da destinarsi, a causa dell’emergenza Covid-19.

Rimane comunque attivo un canale online con il festival, con la pubblicazione di video, testi e riflessioni, sia sul sito internet ufficiale che sui social.

Il Valsusa Filmfest racconta i nostri giorni, tenendo presente anche il nostro passato, da dove veniamo e cosa ci portiamo dietro. Un patrimonio accumulato attraverso secoli e millenni che deve essere preservato e tramandato alle future generazioni.

Informazioni

Email segreteria: segreteria@valsusafilmfest.it
Email Concorsi: concorso@valsusafilmfest.it

Sito web: Valsusafilmfest.it.

Valsusa Filmfest

Segue articolo del passato

Parte oggi, venerdì 28 marzo, l’edizione numero 18 del Valsusa Filmfest. Il sottotitolo scelto per il 2014 è “Poveri ma belli”. Per oltre un mese, fino al 4 maggio, la polivalente manifestazione che coinvolgerà tutto il territorio valsusino toccherà importanti temi come l’ambiente e la memoria storica.

Momenti di riflessione stimolati da proiezioni di film-documentario e da incontri e dibattiti. Eventi culturali per tutte le esigenze in ben otto città del torinese.

Una fotografia del nostro tempo, un fermo immagine realizzato con il punto di vista dei giovani. Non solo cinema, dunque, ma attualità, politica e sociale, ambiente, paesaggi…

“Poveri ma belli” presenta diversi concorsi suddivisi per sezioni. Oltre ai film in gara verrà ritagliato ampio spazio anche a pellicole fuori concorso, nonché a mostre, concerti e spettacoli. Da Avigliana a Bardonecchia, da Oulx a Torino: nel capoluogo piemontese interessante appuntamento per il 25 aprile, Festa della Liberazione, con il film che vincerà la sezione Memoria Storica.
Dallo scorso anno è previsto anche il progetto “Corti dentro”, dedicato ai cortometraggi.

Concorso Valsusa Filmfest – “Poveri ma belli”
XVIII edizione del Festival sul recupero della memoria storica e sulla difesa dell’ambiente. Davenerdì 28 marzo a domenica 4 maggio, Bassa e Alta Val Susa (Torino).

Sezioni: Cortometraggi, Le Alpi, Documentari, Memoria Storica
195 opere candidate, 21 straniere

Ospiti: Luca Mercalli, Patrizio Rispo, Sandro Ruotolo , Dagmawi Yimer (dall’Etiopia), Andrea Segre e Alex Zanotelli.

Fuori concorso: L’arte della felicità’ di Alessandro Rak, “Ultima Chiamata” di Enrico Cerasuolo e “Se io fossi acqua” di Massimo Bondielli.

Lascia un commento