Torino Wine Week, il festival del vino

Saranno più di cento i produttori di vino, provenienti da tutta Italia, che si daranno appuntamento nel capoluogo piemontese per il Torino Wine Week.

A partire da martedì 19 aprile e fino a lunedì 25 aprile (2022) tutti invitati alla quarta edizione.

Il festival del vino si estenderà in gran parte della città, tra ristoranti ed enoteche, osterie e cocktail bar: incontri, cene, degustazioni. Da Vanchiglia al centro, dal Quadrilatero a San Salvario.

L’appuntamento principale della manifestazione cadrà durante il fine settimana del 23-24 aprile, con il Salone del Vino, ospitato in un luogo dall’atmosfera unica: il Museo del Risorgimento, Palazzo Carignano, a due passi da piazza Castello e via Roma.

Una grande esposizione, con un fitto calendario e prodotti di alcune regioni italiane, dalla Liguria alla Toscana, dalla Lombardia al Lazio, alla Sardegna.

Più di venti eventi organizzati, otto masterclass e conferenze gratuite.

Il Wine Pass costa 5 euro e prevede uno sconto (15%) per la partecipazione agli eventi con degustazione, cene, aperitivi e altro. Biglietti online e all’ingresso. Previste altre soluzioni per un’esperienza più intensa, con biglietti fino a 30 euro.

Torino Wine Week

Risorse

  • Museo Nazionale del Risorgimento Italiano
    Piazza Carlo Alberto 8, Torino
  • Sito web ufficiale: Torinowineweek.it.

Precedente edizione

Winter Edition 2021, l’edizione natalizia dell’enoturismo.
Patrizio Anisio, tra gli organizzatori, ha dichiarato: “Un’edizione riuscita grazie ad un’ampia partecipazione di pubblico, che ha registrato il sold out dei biglietti venduti prima dell’apertura del Salone del Vino“.

Un po’ di numeri: più di 15 mila bicchieri degustati, 40 appuntamenti in città, oltre 500 etichette presentate e più di 70 produttori presenti.

Partiti con la “Notte delle bollicine” (l’11 dicembre, dalle 18.00) in onore dello spumante del Piemonte, presso Eataly Lingotto, dove vi sono oltre 35.000 bottiglie. Rispettate tutte le regole imposte per la sicurezza sanitaria: distanziamento sociale, sanificazione… .

Lascia un commento