Papa Francesco, di origini piemontesi, eletto sette anni fa (13 marzo)


Sette anni fa (13 marzo 2013) l’elezione del “nuovo” Papa, successore di Papa Benedetto. Bergoglio, per la sua missione, scelse il nome “Francesco”. L’abbiamo menzionato sul nostro portale d’informazione per un motivo particolare: Papa Francesco, infatti, ha origini piemontesi, della provincia di Asti.

Origini del Papa
Il Comune di Asti, effettuando alcune ricerche negli archivi, ha scoperto che il trisnonno, Giuseppe Bergoglio era nato nel 1816 a Schierano, mentre la trisnonna Gioacchino Maria nel 1819 a Cocconato d’Asti. I nonni e il padre di Papa Francesco partirono dal Piemonte, alla volta dell’Argentina, nel 1929.

Qui sotto alcuni articoli relativi all’argomento.

11 dicembre 2013
Papa Francesco, vero nome Jorge Mario Bergoglio, sarà sulla copertina della famosa rivista Time in qualità di uomo dell’anno. Dalla metropoli di Buenos Aires, con oltre tredici milioni di persone, al gradino più alto della Chiesa Cattolica, il primo Pontefice non europeo in 1200 anni di vescovi di Roma, ha richiamato su di sé l’attenzione del settimanale americano nato nel 1923.

“But what makes this Pope so important is the speed with which he has captured the imaginations of millions who had given up on hoping for the church at all”

La velocità con cui questo Papa ha saputo catturare l’immaginazione di milioni di persone, ha ridato speranza a tutta la Chiesa.

Ovviamente, conoscendo le sue origini piemontesi, non potevamo non dare la notizia sul nostro portale d’informazione, ricordando che nel 2015, in occasione dell’Ostensione della Sacra Sindone, Papa Francesco potrebbe essere ospitato a Torino.

Se vuoi leggere l’articolo pubblicato sul Time (in inglese) segui questo titolo “Pope Francis, The People’s Pope“.

Qui sotto, invece, il nostro post scritto a marzo.

14 marzo 2013
Su Wikipedia leggiamo:

Dal sito del Vaticano:

Potrebbe anche interessarti “Ostensione Sacra Sindone nel 2015. Ora è ufficiale“.

20 / 01 / 2015
A Papa Francesco la cittadinanza onoraria. Il 21 giugno visita a Torino
Quando l’argentino Jorge Mario Bergoglio, oggi Papa Francesco, venne designato come Vescovo di Roma, la prima notizia che apparve su tutti i siti web, giornali e telegiornali, era legata alle sue origini. Sì, perché il bisnonno del Papa era piemontese, della provincia di Asti, per essere precisi.

Da allora si è a lungo parlato della prima possibile visita del pontefice nei territori legati alla sua famiglia; e non si è dovuto attendere molto l’annuncio ufficiale da parte del Vaticano. Il Papa sarà a Torino in occasione di due grandi appuntamenti: l’Ostensione della Sindone 2015 e il Bicentenario della nascita di Don Bosco. La Sindone sarà pubblicamente esposta da domenica 19 aprile a mercoledì 24 giugno e Bergoglio farà visita al sacro telo, custodito all’interno del Duomo, il 21 giugno.

Probabilmente per questi motivi il Comune di Torino, ieri, ha voluto certificare questo legame con Papa Francesco, conferendogli un titolo importante: la cittadinanza onoraria. Un bel benvenuto da parte del capoluogo piemontese verso un pontefice dell’astigiano.
La mozione è stata approvata dal Consiglio Comunale grazie al voto favorevole di 27 consiglieri (un astenuto).

Lascia un commento