Elezioni Sindaco 2021, Torino al ballottaggio

Com’era stato previsto dai sondaggi preelettorali, in occasione delle elezioni amministrative 2021, per designare il/la nuovo/a Sindaco/a di Torino, tutto è stato rimandato al prossimo turno elettorale, tra due settimane.

Sarà infatti il ballottaggio (aggiornamento: eletto nuovo Sindaco di Torino) in programma domenica 17 e lunedì 18 ottobre, a decidere chi guiderà il capoluogo piemontese.

Quali sono i partiti, le coalizioni, che si contenderanno questo importante ruolo?

Nei giorni di domenica 3 e lunedì 4 ottobre i cittadini sono stati chiamati ai seggi per esprimere il proprio voto. L’affluenza non è stata particolarmente esaltante: un 48,08% (meno della metà degli aventi diritto) che si scontra con il precedente dato, del 2016 (57,18%). Lo scrutinio è terminato alle 07.30 di questa mattina.

Ecco i risultati delle elezioni amministrative 2021 a Torino:

  • 43,86 % – Lo Russo, Stefano (Centrosinistra)
  • 38,90 % – Damilano, Paolo (Centrodestra)
  • 9,01 % – Sganga, Valentina (Movimento 5 Stelle…)
  • 2,53 % – D’Orsi, Angelo (PCI…)
  • 2,32 % – Mattei, Ugo (Futura…)

Seguono tutti gli altri, con percentuali che vanno dallo 0,08% allo 0,84% (sul sito internet ufficiale del Comune sono disponibili tutti i dati definitivi, inclusi quelli relativi ai Consigli Circoscrizionali: Elezioni Amministrative 2021, mentre qui trovate l’elenco di tutti i Candidati).

Come potrete subito notare, il ballottaggio sarà tra il Centrosinistra e il Centrodestra, tra Lo Russo e Damilano. Fondamentali saranno i voti degli elettori che al primo turno hanno votato per gli altri partiti. Ad esempio, chi ha scelto il M5S, per chi voterà tra due settimane?

La “partita” politica, per quanto concerne Torino, è dunque ancora tutta da giocare.

Ricordiamo che si voterà domenica 17 ottobre, dalle 07.00 alle 23.00, e lunedì 18 ottobre, dalle 07.00 alle 15.00.

La Sindaca uscente è Chiara Appendino, del Movimento 5 Stelle. Era stata eletta nel 2016, grazie al risultato ottenuto al ballottaggio con Piero Fassino (Centrosinistra): 54,56% contro il 45,44%.

Lascia un commento