Torino, come richiedere la Carta d’Identità Elettronica

Lo aveva annunciato qualche settimana prima il Comune di Torino. Da lunedì 8 gennaio 2018, presso gli uffici anagrafici, potrà essere richiesta esclusivamente la Carta d’Identità Elettronica. Non sarà dunque più disponibile la versione cartacea.

Ovviamente la novità riguarda solo coloro che dovranno rinnovarla o richiederla per la prima volta. Per gli altri sarà ancora valido il documento tradizionale, fino alla data naturale di scadenza (o eventuale furto/smarrimento).

L’Amministrazione, infatti, ci tiene a precisare che il documento in formato elettronico non sarà rilasciato a tutti coloro che lo richiederanno, ma solo nei casi in cui il precedente sia scaduto, smarrito, rubato o deteriorato. Inoltre la nuova versione non sarà fornita per il solo cambio indirizzo o cambio residenza.

Il costo della Carta d’Identità Elettronica è di 22,21 euro, da pagare in contanti.

Il nuovo documento verrà spedito al richiedente, direttamente presso l’indirizzo indicato (ad esempio la propria abitazione), entro sei giornate lavorative, dal Poligrafico dello Stato.

Al momento il Comune non può rilasciare il documento ai non residenti e agli iscritti all’AIRE (Italiani Residenti all’Estero).

Come si richiede la Carta d’Identità Elettronica
Si prenota un appuntamento registrandosi prima al sito internet del Ministero dell’Interno (a questo indirizzo: https://www.prenotazionicie.interno.gov.it); una volta iscritti si potrà scegliere una delle anagrafi di Torino, dove concludere la procedura, indicando giorno e orario.

Per la registrazione è disponibile una guida: Come registrarsi (formato pdf).

Aggiornamento:

Il Comune di Torino segnala la diffusione di Carte d’Identità Elettroniche difettose nel periodo di emissione che va dal novembre 2017 al febbraio 2018. Allo stesso modo rassicura i cittadini che alle frontiere non sarà rilevata alcuna problematica, in quanto il difetto è di lieve entità.

Non è quindi necessaria l’immediata sostituzione del documento, ma si può seguire la normale procedura di richiesta rilascio presso gli uffici dell’anagrafe, consegnando la CIE difettosa. L’appuntamento deve essere fissato tramite la pagina web online del Ministero dell’Interno (leggi qui in basso come fare).

Come verificare la regolarità della propria Carta d’Identità Elettronica:
andare alla pagina: Verifica CIE e inserire il proprio codice fiscale e il numero di serie del documento, poi cliccare su “Invia”.

Risorse
Altre informazioni e la documentazione da presentare sono disponibili alla pagina del Comune: Anagrafe, Carta d’Identità Elettronica.

Per casi urgenti basterà recarsi presso l’ufficio di via della Consolata 23, a Torino.

Lascia un commento