Lavorare per Amazon: nel torinese la nuova sede

04 / 08 / 2020 – Nuovo deposito nel torinese (leggi Amazon a Grugliasco).

Se siete interessati all’eventualità di un lavoro e volete portarvi avanti, iniziate a seguire la pagina “opportunità di lavoro“, la pagina ufficiale dove inoltrare il curriculum e segnalare la propria candidatura direttamente ad Amazon, non appena inizierà la ricerca del personale.

Potete anche leggervi la sezione sul “Come candidarsi”:
Lavoro Amazon – Domande e risposte“.

Seguono precedenti articoli

18 / 09 / 2018 – Cambio programma, niente Avigliana, Amazon apre a Brandizzo, in provincia di Torino. Il progetto dovrebbe essere quello di realizzare un grande centro di smistamento per tutto il Piemonte occidentale.
Intanto, per coloro che sono alla ricerca di un lavoro, segnaliamo il nostro corposo articolo sul tema: Lavoro Torino e provincia – Offerte e concorsi.

19 / 07 / 2016 – A distanza di quasi due anni, durante i quali non si è saputo più nulla, ecco giungere finalmente una notizia che potrebbe sbloccare la questione della nuova sede Amazon in Piemonte. Non si tratta di Torino, come inizialmente pensato, ma di una cittadina in provincia: Avigliana.
L’azienda ha individuato un’area industriale di circa 3.000 metri quadrati e ha già presentato al Comune una richiesta edilizia. Un fabbricato rettangolare in viale Gandhi 25, presso l’imbocco dell’autostrada “Avigliana Est”.
Un polo logistico che “sistema Piemonte”, insieme a Ceipiemonte (Centro Estero Internazionalizzazione Piemonte), sta seguendo da vicino, in modo tale da poter agevolare la realizzazione di una realtà che porterebbe lavoro e milioni di euro. L’investimento potrebbe essere da 60 a 90 milioni di euro, l’occupazione potrebbe invece interessare fino a 6 mila potenziali lavoratori, soprattutto sotto le feste.

24 / 10 / 2014 – L’assessore al Commercio Domenico Mangone ha parlato dell’interesse da parte della famosa società Amazon, specializzata nella vendita online di prodotti d’ogni genere, verso la nostra città: confermata l’idea di fondare a Torino un punto vendita strategico per Piemonte, Lombardia, Valle d’Aosta, Liguria e Francia del sud.
Ma dove troverebbe posto il colosso Amazon? A Torino sono due le ipotesi: presso le ex acciaierie ThyssenKrupp di corso Regina Margherita, all’altezza del Parco Pellerina, oppure nella zona periferica dell’Interporto Sito. La storia di Amazon nel capoluogo piemontese è partita circa un anno fa. In seguito si sono tenuti alcuni incontri e visite, nelle varie zone interessate, durante la scorsa primavera.
In conclusione, la candidatura di Torino, come nuovo punto commerciale di Amazon, non è da sottovalutare e ha buone probabilità di riuscita. Tuttavia non ci sono ancora dichiarazioni ufficiali selle future intenzioni in Italia. Tutto potrebbe svanire in una bolla d’aria. Importante sarà il ruolo delle istituzioni torinesi e piemontesi affinché si possa portare in porto un affare dai grandi numeri, con risvolti positivi contro la disoccupazione e la crisi economica che sta colpendo il territorio.
Ce la farà Torino a catturare l’attenzione dell’importante marchio?

Lascia un commento