Coronavirus, Fase 2. Cosa cambia?

Con il discorso di Giuseppe Conte, possiamo finalmente capire un po’ meglio cosa ci aspetterà per la famosa “Fase 2” dell’emergenza Coronavirus (Covid-19).

Diciamo subito che non cambierà molto rispetto al periodo corrente.

Gli spostamenti potranno avvenire solo per i soliti tre motivi e con autocertificazione. Si potranno fare visite ai parenti, con mascherine e mantenendo le distanze. Nessuna festa o ritrovi di famiglia.

Parchi e giardini accessibili rispettando le misure in vigore per il distanziamento tra le persone (due metri per sport, un metro per passeggiate).
Leggi anche: Fase due, si potrà andare in bicicletta?

Per quanto riguarda bar e ristoranti si passerà ad un livello superiore, dal solo “consegne a domicilio” al “take-away”: in pratica, oltre a poter ordinare cibo a casa si potrà andare a prelevare il prodotto direttamente presso il locale (uno alla volta, senza formare assembramenti, e consumando la pietanza nel proprio domicilio).

Coronavirus – Vocid-19

Questione cerimonie religiose. Via libera ai funerali, si potrà dare un ultimo saluto ai propri cari, con alcune limitazioni: massimo 15 persone, con mascherine e rispettando le distanze.

Chi ha febbre con una temperatura superiore a 37,5° dovrà rimanere a casa (mentre in precedenza si consigliava solo di farlo).

Fissato il prezzo delle mascherine: 50 centesimi di euro per quelle chirurgiche.

Risorse: Testo integrale del Decreto Governativo (DCPM 26 aprile 2020).

Vedi anche:

Altre regole più restrittive, se necessarie, saranno decise a livello locale.

Lascia un commento