IMU Torino, seconda casa: calcolo online e scadenza

Imu sì, Imu chi… Un bel rompicapo tipico della nostra bella e martoriata Italia. La tassa sulla casa è stata abolita per alcune categorie di immobili. Tra queste troviamo: Prima casa, Cooperative, Case popolari, Terreni agricoli e fabbricati rurali.

Ma non tutti sono esenti dal versamento, vediamo a chi tocca l’imposta.

IMU TORINO, CHI DEVE PAGARE
Esistono altre tipologie coinvolte comunque dall’imposta. Come ad esempio le “seconde case” o le “case di lusso“, che sono le abitazioni classificate in A/1, A/8 e A9 e relative pertinenze:

  • utilizzate come prima casa;
  • lasciate vuote da anziani e disabili che sono residenti in case di cura;
  • lasciate al coniuge in caso di separazione o divorzio.

Ma rientrano nella categoria anche altre categorie, che puoi trovare elencate a questa pagina web del Comune di Torino: IMU Torino abitazioni incluse e casistica.

Per tutti i cittadini coinvolti dalla tassa sugli immobili ricordiamo che a giugno e a dicembre scadono, rispettivamente, la prima e l’ultima rata da pagare.

Scadenza IMU Torino e calcolo online
1° rata – entro il 16 giugno
2° rata – saldo, con l’eventuale conguaglio, entro il 16 dicembre.

Se sei interessato al calcolo dell’importo (nel collegamento riportato trovi i riferimenti sia per l’Imu che per la Tasi) ti consigliamo di leggere il nostro articolo IMU e TASI Torino. Calcolo online e scadenze.

In alternativa puoi andare sul sito Riscotel.it, dove è presente una sezione che permette il calcolo online dell’Imposta Municipale Unica (I.M.U.).
Il programma si presenta come una mascherina che dovrà essere compilata nelle parti di competenza. Il calcolo viene effettuato automaticamente.

Il sistema esclude già da solo le tipologie di immobili che non dovranno versare l’imposta.

Vengono chiesti come dati per l’IMU

  • il Comune dove è registrato l’immobile
  • Categoria catastale (tipologia immobile)
  • l’aliquota (già presente la percentuale, a seconda della categoria e del Comune)
  • Quota di possesso (già presente il valore 100%)
  • Una coppia, ad esempio, a cui è cointestata la casa, metterà per ogni componente il valore 50%
  • Mesi di possesso (già presente il valore 12)
  • Se l’immobile è diventato di proprietà durante l’anno, ad esempio a giugno, si dovrà inserire 7 mesi di possesso
  • Numero contitolari (altri proprietari conviventi, in caso di coppia proprietaria dell’immobile, si mette “1”)
  • Numero figli conviventi (sotto i 26 anni)

Altri dati a seconda della categoria catastale scelta. A fine calcolo si può stampare l’F24 utile per il pagamento.

Assistenza, informazioni Imu Torino
via email a assistenzaimu@comune.torino.it
via telefono allo 011.01124857 (fax: 011.01133835).

  • Fox – Scandaloso che l’IMU sia così onerosa quando si sa che sarà usata per sprechi, privilegi.
  • Anonimo – Scandaloso che una persona che abita in affitto e ha ereditato una casa al 50% deve pagare l’imu come seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *