Museo Egizio di Torino. Orari, prezzi dei biglietti e storia

Pagina aggiornata il 22 Novembre, 2023

Il Museo Egizio (o delle Antichità Egizie) di Torino fu fondato nel 1824 dal re Carlo Felice, in seguito all’acquisto di 5.628 reperti dalla collezione di Bernardino Drovetti.

L’interessante raccolta storica -la più importante in Europa e seconda al mondo dopo quella de Il Cairo (in Egitto)- trovò dimora presso l’attuale sede, il palazzo conosciuto come “Collegio dei Nobili”, nel 1832. L’edificio era stato costruito dall’architetto Guarino Guarini, nel 17° secolo, come scuola per i Gesuiti. Nel 18° secolo diventò sede dell’Accademia delle Scienze.

Nel 1894 Ernesto Schiaparelli prende le redini del Museo Egizio. Grazie a diversi scavi effettuati nei territori egiziani (Eliopoli, Giza, Valle delle Regine a Tebe, Qau el-Kebir, Asiut, Hammamija, Ermopoli, Deir el-Medina e Gebelein) recupera una considerevole quantità di reperti antichi che porterà poi a Torino. Le ricerche vennero in seguito continuate da Giulio Farina.

Il Museo Egizio ospita 3.300 oggetti e oltre 26 mila nei magazzini (conservati per interesse scientifico e, in certi casi, per salvaguardarne l’integrità).

6 ottobre 2004, nasce la Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino. Mercoledì 1° aprile 2015 è stato inaugurato il nuovo Museo Egizio. Mentre, il 28 maggio 2015, arriva la consacrazione televisiva: Il Museo Egizio di Torino in tv (su Rai 1 con Alberto Angela).

L’egittologo francese Jean-Francois Champollion disse: La strada per Menfi e Tebe passa da Torino.

Il nuovo allestimento, dopo i lavori di restauro e ampliamento terminati nel 2015, propone al visitatore ben quattro piani, per un totale di 10.000 metri quadrati di superficie, dalla Storia del Museo ai tempi egizi, dalle tombe ai papiri, dall’antico al nuovo regno.

Vediamo quali sono i principali capolavori custoditi nel Museo Egizio e proposti al pubblico durante la visita. Cosa vedere?

  • Il Libro dei Morti di Luefankh, un lungo papiro straordinario; la mummia di una tomba inviolata che ha più di 5.500 anni; la Tela di Gebelein, un antico lino dipinto; la Tomba di Kha e Merit (con la mummia e la maschera, il cofanetto e la toeletta); la sala delle statue nella Galleria dei Re; le statue di Uahka, Tutmosi III, della dea Sekhmet, di Amon con Horemheb, Ramesse II, del dio Ptah; la Tomba di Iti e Neferu; la Stele di Meh; la Tomba degli ignoti; l’Ostrakon della ballerina; i vari sarcofagi; la sfinge..

Giorni e orari d’apertura del Museo Egizio (2023)

  • Lunedì ore 09.00-14.00
  • Da martedì a domenica ore 09.00-18.30
  • Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura
Museo Egizio di Torino
Museo Egizio di Torino

Biglietti d’ingresso al museo: prezzi/tariffe
(Aggiornati al 2023)

  • Intero: 18 euro
  • ridotto (over 70, Enti Convenzionati, Giornalisti): 15 euro
  • ridotto (6-14 anni) e scuole elementari/medie: 1 euro
  • riduzione scuole superiori (15-18 anni) e universitari: 3 euro
  • gratuito (under 5, invalidi e accompagnatori , ICOM, tessera Torino Musei e Torino+Piemonte Card, giorno del compleanno).
  • Family (due adulti + due minorenni): 36 euro

Acquisto biglietto online.

Biblioteca del Museo Egizio
Non solo visite, esposizioni, ma anche ricerca storica. La biblioteca del museo costituisce una preziosa fonte di informazioni sull’Antico Egitto. Libera consultazione in loco ma, ovviamente, nessun prestito all’esterno. Si possono ottenere anche copie di documenti (a pagamento) ed è disponibile un computer per le ricerche.
Si può accedere a oltre 7000 volumi, periodici, opuscoli, tesi di laurea e microfilm, oltre ai 500 volumi della Biblioteca Botti.

Orari della Biblioteca
Lunedì ore 10.00-13.00
Da martedì a venerdì ore 10.00-13.00 e 14.00-17.00

Dove si trova il Museo Egizio

Il Museo Egizio è situato in centro, in via Accademia delle Scienze 6 a Torino, ed è facilmente raggiungibile, ad esempio, con la metropolitana (scendendo alla fermata Porta Nuova) o con i mezzi pubblici che passano per la stazione Porta Nuova o piazza Castello o, ancora, le vie parallele. Inoltre, in zona, sono presenti diversi parcheggi per automobili. Qui sotto trovi la mappa per individuare il museo.

2 commenti su “Museo Egizio di Torino. Orari, prezzi dei biglietti e storia”

  1. Mio marito per problemi legati ad una sua malattia non può fare il vaccino e non ha green pass con la certificazione medica può entrare cmq al museo?grazie

    Rispondi
    • Salve, il Museo parla proprio di certificazione medica necessaria nel caso non si possa ottenere il Green Pass. Può comunque contattare i gestori per sicurezza. Buon proseguimento.

      Rispondi

Lascia un commento