Portici di Carta a Torino. 2,5 km di libri in centro

La libreria più lunga del mondo

Portici di Carta a Torino. La manifestazione culturale, ideata da Rocco Pinto e organizzata dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, si snoderà lungo i 2,5 km al coperto, da piazza Carlo Felice (pressi Stazione Porta Nuova) a piazza San Carlo, percorrendo la centrale via Roma. Nel terzo fine settimana di ottobre sarà possibile trovare autori di ogni genere, piccoli editori, libri usati…

Portici di Carta 2020

AGGIORNAMENTO: annullata l’edizione in seguito alla pubblicazione del nuovo DPCM del 13 ottobre 2020: “non si presentano le condizioni per garantire il distanziamento sociale nelle sedi tradizionali della manifestazione“.

Segue testo precedente.

14° edizione, dedicata a Luis Sepùlveda. Sabato 17 e domenica 18 ottobre (sabato ore 10-23 e domenica ore 10-20). “Entrata” libera, ovviamente.

Data la situazione sanitaria particolare, con le relative restrizioni, saranno previste alcune misure di sicurezza. Presenti 65 librerie, in 17 differenti zone a tema, e 65 case editrici del Piemonte.

L’omaggio di quest’anno non poteva che ricadere sull’autore de “La Gabbianella e il Gatto“.

Eventi con prenotazione obbligatoria, portando poi autocertificazione per il Covid (si può scaricare il modulo sul sito web ufficiale).

Portici di Carta a Torino

Informazioni, assistenza, prenotazioni, via email (prenotazioni@porticidicarta.it) oppure via telefono (011.8904420).
Tutti gli aggiornamenti e il programma completo si possono rintracciare sulla pagina Facebook “Porticidicarta“, o sul sito internet www.porticidicarta.it.

Seguono edizioni precedenti

2019
Durante il fine settimana del 5-6 ottobre, per le strade del centro lungo l’asse via Roma. Più di 150 tra librai, editori; incontri, percorsi, laboratori per i più piccoli. I portici di Torino vengono suddivisi in settori, con temi differenti (circa 20). Omaggio a Camilleri.

2018
Il personaggio di questa edizione sarà Pippi Calzelunghe. Alcuni appuntamenti si svolgeranno nelle zone limitrofe, come ad esempio i Giardini Sambuy e l’Oratorio San Filippo.

2017
Quest’anno previsti appuntamenti dedicati a Paolo Villaggio, poi il consueto spazio per i più piccoli, gli incontri con l’autore. Saranno presenti 128 librai, del capoluogo piemontese, della provincia e del Piemonte. Libri suddivisi in venti sezioni tematiche. Evento sociale: “Condividi il tuo consiglio di lettura”. In programma anche dieci “Passeggiate” a tema.

2016
Per i dieci anni di Portici di Carta sono in programma diverse iniziative in centro a Torino, tra infinite distese di libri disposte su un elevato numero di bancarelle. Omaggio a Umberto Eco e, per aiutare i territori colpiti dal terremoto, verranno donati dei libri. Sabato e domenica (8-9 ottobre).

2015
Ritorna questo autunno la seguitissima manifestazione culturale, che porta numerosi appassionati di lettura e non solo, sotto i portici di Torino. Sia sabato 10 che domenica 11 ottobre, dalla mattina alla sera.

2014
Confermata l’edizione (l’ottava) di Portici di Carta, la libreria più lunga del mondo. A Torino, spazio per due chilometri di bancarelle disposte sotto i portici che iniziano in piazza Carlo Felice (Stazione Porta Nuova), continuano per via Roma e giungono fino a piazza San Carlo. Un lungo percorso letterario, fatto di storie, racconti, curiosità, per totale di 120 librerie e 30 editori piemontesi. L’evento è associato alla domenica ecologica programmata per la Giornata nazionale del Camminare.
Si svolgerà sabato 4 e domenica 5 ottobre. In piazza San Carlo verranno istituiti un punto incontri con presentazioni, dibattiti, spettacoli. Mentre lo spazio per ragazzi, quest’anno, sarà allestito nella Galleria San Federico.
Numerosi gli appuntamenti e gli incontri previsti all’interno della manifestazione culturale. Quest’anno Portici di Carta vuole rendere omaggio a Giorgio Faletti, scomparso il 4 luglio scorso. Non solo libri: arriva a Torino il Move Week-Quisport, sport per tutti, domenica, dalle 10 alle 18 in piazza San Carlo e via Roma, con la palestra a cielo aperto.

Lascia un commento