Vaccini contro Covid-19 in Piemonte, prenotazioni

Aggiornamenti novembre 2022: quinta dose (o terzo booster) con il vaccino bivalente per chi ha più di 60 anni, ma devono essere passati almeno 120 giorni (circa 4 mesi) dall’ultima somministrazione o dal contagio. Preadesione sul sito web ufficiale, segnalato qui in basso in “Risorse”, oppure presso le farmacie che aderiscono all’iniziativa.

Per quanto riguarda la quarta dose (o secondo booster), questa è disponibile per tutti i cittadini con più di 12 anni. Dai 60 anni in su ci pensa direttamente l’ASL. Donne in gravidanza hanno accesso diretto presso i centri vaccinali.

Leggi tutto

Raduno Babbi Natale a Torino, per il Regina Margherita

Nel 2022 torna il raduno dei Babbi Natale (in presenza), una manifestazione benefica che si svolge ogni anno a Torino.

L’obiettivo è sempre lo stesso: coinvolgere più persone possibile e raccogliere fondi per il Regina Margherita, l’ospedale infantile situato in piazza Polonia, nei pressi del fiume Po.

Leggi tutto

Palazzo del nuoto di Torino. Orari e tariffe

Un impianto all’avanguardia, inaugurato nel 2011 e pensato per ospitare a Torino le grandi competizioni nazionali e internazionali. Accessibile anche al pubblico per quanto riguarda il nuoto libero.

Il Palazzo del nuoto si trova in una struttura ideata dall’architetto Isozaki, dalle parti dello Stadio Olimpico, in via Filadelfia 89 a Torino. L’edificio può ospitare fino a 1.200 persone. La vasca principale misura 50 per 21 metri, ma ve n’è un’altra più piccola (25 metri) per le sessioni di allenamento.

Leggi tutto

Guardia medica Torino (anche pediatrica e a domicilio)

Riprendiamo un articolo di qualche anno fa, in quanto riteniamo utile proporre nuovamente alcune informazioni utili, in sintonia con il nostro stile editoriale.

Può capitare, molto più spesso di quanto si pensi, che in orari o giorni particolari, in cui i medici di base, i pediatri, non sono disponibili, di avere bisogno di una visita, un parere medico, per un improvviso malore o l’insorgenza di sintomi preoccupanti.

Leggi tutto

Codice uova, significato: galline in gabbia o all’aperto?

Riprendiamo un articolo sulla spiegazione del codice delle uova che scrivemmo nel 2008, uno di quegli argomenti che non passa mai di moda e che, purtroppo, ancora molti non conoscono fino in fondo.

Alcuni commenti giunti sulle nostre pagine sono di natura critica, è giusto che ognuno sia libero di pensare come vuole e, nel nostro piccolo, possiamo assicurare che tutti potranno sempre contare su di noi per esprimere le proprie idee.

Leggi tutto

Torino, obbligo mascherina all’aperto in centro

Nonostante le ultime (buone) notizie sulla situazione sanitaria relativa al Covid-19 (i recenti dati collocano il Piemonte, insieme ad Abruzzo e Grecia, tra i luoghi più sicuri d’Europa; gli unici con il colore verde), il Comune di Torino si appresta a definire alcune importanti restrizioni.

Il Sindaco, Stefano Lo Russo, ha scritto poco fa sul famoso social network “Facebook”:

Leggi tutto

Piemonte, Covid-19: nuove regole in zona gialla

I contagi stanno gradualmente diminuendo e il numero dei vaccinati pian piano aumentando. Meno persone in terapia intensiva, decresce la probabilità di perdere una persona cara a causa del Covid-19.

In questo contesto si cerca, sempre in modo responsabile, di allentare la cintura delle restrizioni, per far ripartire l’economia e concedere maggiori libertà ai cittadini.

Leggi tutto

Covid-19, Piemonte torna ad essere zona gialla

Sull’altalena dei colori che coinvolge ormai da mesi tutte le regioni d’Italia, il Piemonte torna a salire verso una migliore situazione, grazie alla quale si potrà prevedere un maggior numero di aperture nel settore commerciale.

Da lunedì 26 aprile Torino e le altre province saranno in “Zona gialla” (solo Cuneo dovrà aspettare il 29 aprile).

Leggi tutto

OMS, EMA su vaccino AstraZeneca Covid-19. In arrivo Janssen

Il vaccino anglo-svedese è diventato ormai il protagonista assoluto, in negativo, dei temi di attualità. La massiccia campagna mediatica di giornali, radio, web e tv hanno di certo contribuito a creare il panico tra la gente, soprattutto tra coloro che erano in procinto di vaccinarsi.

Diversi sono gli aspetti che si possono notare in questa vicenda.

Leggi tutto