Piemonte in zona gialla. Cosa si potrà fare

Il Piemonte rientra nella schiera delle regioni “privilegiate”, un traguardo raggiunto al fotofinish. Fino all’ultimo vi era il dubbio sul colore, con il timore rimanesse arancione.

Invece no, i piemontesi da lunedì 1° febbraio saliranno di livello, portandosi in zona gialla. Un braccio di ferro tra il Presidente Alberto Cirio e il Ministro della Salute Roberto Speranza, conclusosi con il riconoscimento degli sforzi fatti nelle ultime settimane. Importante il dato relativo alla pressione ospedaliera, fortunatamente in calo, tanto che il presidio sanitario del Valentino è stato sospeso, pur rimanendo pronto a tornare operativo in 24 ore.

Leggi tutto

Nuovo Cup ospedali Torino. Prenotazioni visite, esami.

Dal 27 gennaio 2020 sono state introdotte grandi novità nel settore sanitario torinese. Dal Sovracup cittadino (che registrava circa 700.000 richieste all’anno) si passa al nuovo CUP regionale, con un unico numero verde gratuito, utile per la prenotazione di visite, esami.

Si calcola una stima di circa 2,5 milioni di contatti all’anno. I tempi di risposta dovrebbero essere particolarmente brevi.

Ecco come funziona.

Leggi tutto

Raccolta fondi per area giochi Ospedale Regina Margherita

Il Comune di Torino segnala l’inizio della raccolta fondi per la realizzazione di un’area giochi davanti all’Ospedale Infantile Regina Margherita.

Da ieri, lunedì 7 dicembre 2020, infatti, è possibile contribuire per raggiungere la cifra necessaria al progetto, seguito da varie associazioni di volontariato legate al Regina Margherita e al Sant’Anna.

Leggi tutto

Covid. Cos’è l’RT, l’indice di trasmissibilità?

Dopo una prima fase di ignoranza generale sul “nuovo Coronavirus” (che poi abbiamo imparato a conoscere meglio, col suo nome specifico, Covid-19), ne è seguita un’altra in cui molti italiani hanno iniziato a sentirsi “esperti” di virologia.

Alcuni termini come “asintomatico”, “curva epidemiologica”, “tampone faringeo” eccetera, sono entrati di prepotenza nel linguaggio comune di tutti i giorni.

Leggi tutto

Covid Piemonte: chiusure, nuove regole. Autocertificazione

Molti piemontesi avranno probabilmente ascoltato il messaggio del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, circa il nuovo DPCM del 24 ottobre (aggiornamenti: Piemonte diventa arancione e Piemonte, area rossa) in vigore da oggi, lunedì 26 ottobre 2020.
Confermate le varie chiusure di attività “non indispensabili” e confermati anche gli orari in cui è invece possibile effettuare il servizio alla clientela.

Leggi tutto

Covid, coprifuoco anche in Piemonte

Già da qualche ora la notizia era apparsa su diversi quotidiani a tiratura nazionale, poi in serata l’annuncio anche da parte del Presidente Alberto Cirio.

L’ordinanza è stata siglata da Speranza, Ministro della Salute, in accordo con la Regione. Da lunedì 23 ottobre anche in Piemonte si attiverà il “coprifuoco“, ossia il divieto d’uscita di casa durante la notte (a fine testo il collegamento alle nuove direttive nazionali contenute del DPCM del 24 ottobre 2020)

Leggi tutto

Piste ciclabili, Torino. Mappa aggiornata e progetti

Torino cerca da tempo un suo posto d’onore tra le “città smart”, soprattutto per quanto riguarda i trasporti e, in particolare, gli spostamenti in bicicletta.

L’eterna battaglia tra automobilisti e ciclisti potrebbe terminare con un bel trattato di pace, se il tessuto urbano fosse adeguato ad entrambe le categorie.

Leggi tutto

Regole referendum anti-Covid: mascherine, guanti e gel

Come molti di voi sapranno durante il fine settimana d’autunno si andrà a votare per il referendum costituzionale confermativo 2020 indetto per chiedere ai cittadini se vogliano oppure no confermare la legge approvata lo scorso 12 ottobre, relativa al “taglio” del numero parlamentari.

Si voterà “SI” per confermare la riduzione o si voterà “NO” per mantenere il numero attuale.

Leggi tutto

Piemonte, riapertura campeggi. “Fase due” Covid-19

Tra i tanti servizi attesi con impazienza, sia dai gestori che dai clienti, troviamo sicuramente i campeggi. L’emergenza Coronavirus (Covid-19) ha portato alla chiusura di tantissime attività per parecchio tempo, in media oltre i due mesi.

In Piemonte, poi, si è andati cauti con la ripresa della normale quotidianità. Alla fine, però, anche queste ambite mete, soprattutto dai cittadini desiderosi di un po’ di natura, di verde, per staccarsi un po’ dalla cementificazione urbana, sono state rese disponibili.

Leggi tutto